Gelato all’Anguria…in extremis per MTC

Ufffffff, vado ancora a lavoro fino a martedì, mercoledì si parte e devo lavare …. stirare…preparare le valigie….e io che faccio???

Gelato all’Anguria

Mentre scrivo questo post il gelato e’ in freezer. Cerco di guadagnare tempo, tra poche ore scade il tempo per l’MTC di luglio. Pensavo di fermarmi al primo gelato, o dovrei dire il secondo…vabbè questa e’ un’altra storia….ma sbirciando nel gruppo di fb c’è chi ne ha fatti 3, 4…..5!!!!! E io!!! Uno e uno soltanto. Non può essere! Mia sorella mi ha dato anche la sua gelatiera!!…Figuriamoci la devo provare!!! Leggo le istruzioni e scopro che la vaschetta va messa in congelatore per 24h!!! O___O….ok! la pulisco e la metto in freezer…

Avrei voluto seguire la ricetta del gelato alla mela di Mapi, ma essendo una decisione dell’ultimo minuto ho raccimolato quello che avevo in casa. Non avevo le mele ma anguria ed un limone…latte….zucchero…panna  ….. uovo….uno solo!!! Vabbe’ dimezzo le dosi!
 Perdonatemi non ho seguito tutte le regole dettagliatissime del suo post, tempo per fare calcoli e applicare formule non avevo….ho seguito la logica….credo!
Per la crema inglese ho seguito la ricetta del gelato alla vaniglia
1 tuorlo
80 gr di zucchero
100 ml di latte
120 ml di panna
buccia grattugiata di limone* 
200 gr di succo di anguria
Ho messo in infusione a freddo, una mezz’ora prima, un cucchiano raso di buccia di limone nel latte. Per tutto il resto il  procedimento e’ il suo, se non che prima di versare il latte caldo sulla spuma di tuorlo e zucchero, l’ho filtrato.
Ho tenuto la crema tutta la notte in frigo.

Per ottenere il succo di anguria  ho tagliato dei cubetti, li ho schiacciati con lo schiacciapatate e il succo l’ho pesato.

A questo punto, prelevo la vaschetta della gelatiera dal freezer e verso dentro la crema, la panna e il succo di anguria…clic!! Ok funziona!!!

“Amore, ma secondo te questo rumore è normale??”
“Amore, ma secondo te non gira troppo lento??”
“Amo’ ma non e’ che mò butto pure questo gelato!!”
“Vabbe’ sai che faccio….mò passo al manuale!”

Ho passato tutto in altra vaschetta, con il mio fidatissimo frullino l’ho mescolato, l’ho coperto e messo in freezer. Ho ripetuto l’operazione ogni ora e mezza per altre due volte!!

Non mi sono fidata, non conoscevo la macchina, non ne ho mai vista una in funzione, ho preferito fare da sola!! Anche perchè continuava a frullarmi in testa una nota che avevo letto nelle istruzioni: se dopo 45 minuti il gelato non e’ fatto, dovete buttare tutto!! SEEEEEEEEEEEEE…ho “pazientato” 5 minuti dopodicchè ho deciso che non potevo rischiare……Sono una fifona, lo so!!

Comunque ci sono riuscita, spero solo di postare in tempo.

L’unica nota che faccio e’ questa: il limone che ho usato era profumatissimo, un cucchiaino raso forse è troppo.

Ps: ho dimenticato di dire che ho decorato con pistacchi di bronte pestati

No Comments

Leave a Comment