Gnocchi al Semolino…per MTChallenge

Un paio di settimane fa mi sono imbattuta per caso nel bellissimo blog MenuTuristico ed ho scoperto questo simpatico contest MTChallenge in cui tutti partecipano con la stessa ricetta!!! Poiche’ sono nuova “nell’ambiente” prima mi sono meravigliata e poi l’ho trovata un’idea originalissimaaaaa…sì perche’ l’interpretazione di una ricetta e’ sempre personale quindi e’ sempre diversa!

Questo mese la ricetta e’ quella degli Gnocchi al Semolino ed e’ stata suggerita da Stefania dell’ArabaFelice il cui blog e’ tra i piu’ belli e simpatici fra quelli che ho scovato fin’ora.
Ora …. questa ricetta continua a cascarmi sotto il naso…nel senso che e’ diverso tempo che la incrocio e se da una parte mi incurioriva dall’altra la scartavo perche’ non avevo un bel ricordo del “semolino”. Mia madre ha tentato di rifilarcelo quando da piccoline, o io o una delle mie sorelle, non stavamo bene (dopo i primi 2/3 tentativi si e’ arresa!). E poi mi ricordo di mia nonna che quando sentiva freddo si preparava questa “pappina”…….No decisamente NO!!
Ma la foto sul blog di Stefania ha un aspetto cosi’ invitante….da acquolina…..ho pensato ….”Ho 43 anni posso correre il rischio” ……Non ci crederete mai!!!….Mi e’ PIA-CIU-TOOOOOOO!!!!  e anche a mio marito….Incredibile come un ricordo “negativo” d’infanzia ti precluda una bonta’ come questa!! Che scema!!!
Passando alla ricetta naturalmente non mi sono allontanata dall’originale proposta da Stefania.

un litro di latte
250 g di semolino
2 tuorli
20 g di burro
sale, noce moscata
100 g di parmigiano grattugiato
per la bechamelle
mezzo litro di latte
45 g di burro
45 g di farina
sale, noce moscata
ulteriore parmigiano per gratinare

Così pure il procedimento e’ stato identico.

Ho solo dimezzato le dosi e aggiunto funghi porcini rosolati (circa 100 gr) al semolino e qualche fiocco di pancetta “magra” ( ma e’ pur sempre pancetta!!) sulla  besciamella.
Praticamente prima di mettere a bollire il latte e fare il semolino ho messo in padella i funghi tagliati con olio aglio e sale. Una volta raffreddati li ho tritati in modo grossolano (mi piace sentire il pezzo di fungo e non solo il sapore) poi li ho aggiunti al semolino cotto.

Ho infornato a 200°C per circa 20 min…

Chi non li ha mai provati si decida farlo ……non sapete cosa vi perdeteeeeee!!!!!!

No Comments

Leave a Comment