Plumcake salato


A differenza delle foodblogger più titolate ho una vera e propria idiosincrasia verso tutto ciò che è conservare, imbarattolare  etc etc.. Io sono nata cicala non posso mica morire  formica! Non faccio conserve, non preparo sott’olio…niente!  
Non amo congelare,  non mi piacciono le cose scongelate. Capita  però che mi avanzi qualcosa e allora mi tocca far lavorare il congelatore.  Questa ricetta è una di quelle che mi invento per sollevare il congelatore da questa incombenza, una ricetta di riciclo di melanzane e peperoni stranamente avanzati una sera d’estate.

Plumcake Salato

350 g farina 00
1 uovo
60 g parmigiano grattugiato
60 g olio di semi di girasole
80 g latte
5 g sale
1 bustina lievito istantaneo
1 peperone arrostito e spellato
la polpa di una melanzana tonda
20 olive di gaeta snocciolate
capperi dissalati
basilico
timo
rosmarino
aglio
olio evo
Tritate le erbette con lo spicchio d’aglio
Tritate il peperone arrostito e la polpa di melanzana
Mette tutto in padella con un filo d’olio evo e fate restringere bene. Fate raffreddare
In una ciotola mescolate la farina con il lievito e il sale. In un’altra ciotola mescolate il latte con l’olio di semi e l’uovo.
Aggiungete i liquidi alle polveri e mescolate. Aggiungete il parmigiano, lasciandone un pochino da parte per la copertura, le olive e i capperi tritati grossolanamente.  Unite il mix di peperone e  melanzana. Mescolate e poi versate il tutto in uno stampo da plumcake rivestito di carta forno.
Infornate il plumcake in forno freddo. Impostate a 180°C e quando arriva a temperatura fate cuocere per circa 40 minuti. Quando mancano 5 minuti alla fine spolverate la superficie con il parmigiano rimasto.
Note:
    Se l’avvolgete nella carta argentata si conserva morbido anche il giorno dopo.
    Si accompagna benissimo a un buon formaggio, sia fresco che stagionato

No Comments

Leave a Comment