Polpette d’orzo perlato con Ketchup

polpette d'orzo

Polpette o Arancine?
Non sono Polpette perchè non c’è l’uovo, ma non sono neanche Arancine perchè non c’è il riso ma l’orzo che, tra l’altro, non ho preparato come se fosse un risotto. 
Voi come le chiamereste?
 
polpette d'orzo6
Ho usato l’orzo perlato di Nuova Terra, un’azienda che offre un’ampia selezione di ingredienti e sapori da riscoprire, proposti secondo le esigenze della vita contemporanea: cotture veloci, miscele pratiche ed equilibrate, il tutto con la comodità della distribuzione in ogni supermercato. Il suo obiettivo è diffondere in modo ancora più capillare ed efficace la cultura dell’alimentazione equilibrata, senza mai scordare l’importanza del piacere, del gusto e della golosità.

polpette d'orzo 4

Perchè l’orzo perlato? Perchè è un cereale ricco di preziosi nutrienti, tra i quali zuccheri, proteine, carboidrati, fibre, grassi, vitamine del gruppo B e minerali come fosforo e calcio. E a me ultimamente manca tutto, soprattutto il fosforo!
 
Il ketchup l’ho fatto io seguendo la ricetta di CookingInRosa
 

polpette d'orzo5

Polpette d’orzo con Ketchup

 

 
Innanzitutto preparate il ketchup, che richiede quasi 3 ore di cottura e poi deve raffreddarsi. Io l’ho preparato il giorno prima.
 
 
1 barattolo di datterini gialli in succo
 
100 ml di acqua
 
30 gr di zucchero
 
1 spicchio d’aglio
 
1/2 cipolla di Tropea
 
1/2 cucchiaino cannella in polvere
 
1 grattugiata abbondante di noce moscata
 
1 cucchiaino di paprika affumicata
 
2 cucchiai di aceto di mele
1 cucchiaino di olio al peperoncino
basilico
 
sale 
pepe
 
olio extra vergine d’oliva
 
Tritate la cipolla e fatela appassire in padella con l’aglio e un bel giro d’olio extravergine. Aggiungete le spezie e dopo 1 minuto tutti gli altri ingredienti. Fate cuocere per una mezz’ora a fuoco moderato. Quindi, allontanate l’aglio e con un minipimer, frullate tutto e rimettete sul fuoco, basso, fino a quando non ha raggiunto la consistenza desiderata.
 
Fate raffreddare.
 
 
ketchup
Per 12 polpette
 
750 ml di brodo vegetale (sedano, carota, cipolla)
150 g di orzo perlato Nuova Terra
mozzarella
sale
olio extravergine di oliva
 
lega
pane grattugiato
olio di semi di girasole
 
 
Cuocete l’orzo nel brodo salato, per circa 20-25 minuti. Assorbirà praticamente tutto il liquido. Conditelo con pochissimo d’olio e mettetelo in un mixer per pochi secondi. Non bisogna ridurlo a crema, ma deve rimanere grossolano. Dovendo formare delle polpette bisogna fare in modo che queste rimangano compatte e non si aprano.
Stendete il tutto su una piccola placca da forno e fate raffreddare.
 
Nel frattempo ho preparato la lega per la panatura

 

500 ml di acqua
250 g di farina
sale
 
 
 
Preparate la lega mescolando bene gli ingredienti e fate riposare per qualche minuto. Se ne prepara una quantità abbondante perchè la polpetta va completamente immersa.
 
Formate le polpette d’orzo perlato mettendo al centro un cubettino di mozzarella. Compattatele bene.
 
Una volta che le avete formate tutte, immergetele nella lega, alla quale avete dato un’altra mescolata, e poi nel pane grattugiato.
Friggete in olio profondo finchè non diventano dorate.
 
Servitele ancora calde insieme al ketchup



Ne approfitto per ricordarvi il nuovo progetto a cui partecipo davvero con piacere. Si chiama SLOWTHINKING ed è nato con l’intenzione di insegnarci a prendere le cose con calma, slow, di riflettere prima di entrare in azione, di collaborare senza perdere la propria identità. E’ partito anche il primo evento che si chiama Racconta il Tuo Produttore, siete tutti invitati a partecipare.

In piena filosofia SLOWTHINKING inauguro questo nuovo spazio, in cui potrete trovare ricette di altre/i blogger che possono avere un nesso con la mia.

 
 
polpette d'orzo 2
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

 ALTRE RICETTE DA SLOWTHINKING

Insalata d’orzo gamberi e pomodorini

di Barbara Palermo

 

Pudding di orzo perlato

di Rosa d’Anna

 

Verrine orzo, fagioli dell’occhio e pomodorini confit

di Elena Bruno

 

3 Comments

  • Pollo fritto - SosiDolceSalato 14/02/2017 at 7:24 PM

    […] giorno prima ho fatto il ketchup,che già avevo provato qui e l’ho leggermente modificato. L’originale è su […]

    Reply
  • CookingInRosa 03/11/2016 at 6:37 PM

    Questa ricetta è una meraviglia.
    Mi hai fatto venir voglia di rifare il ketchup 😊

    Reply
    • Rosaria Orrù 04/11/2016 at 4:47 PM

      grazie! 😀

      Reply

Leave a Comment