Tonno del Chianti

 
 
Questo post giace in attesa di pubblicazione da qualche settimana, sarebbe ora di pubblicarlo, che dite?
La ricetta l’ho letta per la prima volta sul blog di Aurelia e mi aveva molto incuriosita: ma come il tonno nel Chianti? 
Sono corsa a leggerlo e sono rimasta folgorata. La ricetta è antichissima e rappresenta l’ennesimo modo di conservare il cibo quando ancora non esistevano i frigoriferi.
E’ semplicissima, richiede solo un pochino di tempo, durante il quale però dobbiamo fare pochissime cose:
– tre giorni di macerazione con il sale
– 4-5 ore di cottura.
 
Nel frattempo possiamo dedicarci ad altro 🙂
 
1.5 kg di spalla di maiale intero
2 L di vino bianco ( io Greco di Tufo)
bacche di ginepro
bacche di pepe nero rosso e bianco
foglie di alloro
anice stellato
 
 
sale grosso per la macerazione.
 
olio evo e altre spezie per la conservazione.
 
 
  • 1,5 kg di spalla o coscia di maiale
  • bacche di ginepro
  •  grani di pepe nero
  • 2 litri di vino bianco
  • foglie di alloro
  • rosmarino
  • olio extra vergine di oliva
  • sale grosso

– See more at: http://www.profumincucina.com/2013/05/tonno-del-chianti.html#sthash.sH7r1lwX.dpuf

  • 1,5 kg di spalla o coscia di maiale
  • bacche di ginepro
  •  grani di pepe nero
  • 2 litri di vino bianco
  • foglie di alloro
  • rosmarino
  • olio extra vergine di oliva
  • sale grosso

– See more at: http://www.profumincucina.com/2013/05/tonno-del-chianti.html#sthash.sH7r1lwX.dpuf

Prendete la carne, ripulitela dal grasso in eccesso e tagliatela a pezzi grossi. 
Ponetela in una ciotola con un pugno abbondante di sale grosso. Mescolate il tutto, coprite con della pellicola e riponete in frigo per 3-4 giorni.
 
Sciacquate sotto acqua corrente ogni pezzo e ponetelo in una pentola con il vino e tutte le spezie.
Fate cuocere per 4-5 ore a fuoco lentissimo e comunque finché il vino non si è completamente ritirato.
Fatelo raffreddare nella pentola.
 
Prendete i pezzi di carne, cercando di non  sfaldarli troppo, e sistemateli in un contenitore a chiusura ermetica con le spezie e ricoperti da un buon olio extravergine di oliva.
 
Conservate in frigorifero per circa un mese.
 
A me è piaciuto molto, perché mi risolve le cene spesso e volentieri.
Dopo questa volta ho provato a rifarlo anche con il vino rosso, e devo dire che il risultato è soddisfacente allo stesso modo.
 
Provatelo e ve ne innamorerete come me.
 

 

No Comments

Leave a Comment