Gelato Fiordilatte con Riso Soffiato alla Nutella

 
 
 
 
 Ho fatto il gelato a mano l’anno scorso…tre volte!!! Il primo, alla vaniglia, l’ho buttato, gli altri due buonissini, uno al cioccolato e l’altro all’anguria
Forte di queste esperienze mi sono detta …ma che ci vuole a fare un gelato fiordilatte?
 
La prima prova è stato di nuovo il gelato alla vaniglia, lo stesso dell’anno scorso, ma senza vaniglia. Aveva come base la crema inglese. Se devo dire la verità era venuto cremoso come doveva essere ma, come l’anno scorso,  aveva troppo un retrogusto di tuorlo, che a me non piace. L’ho buttato! Mi direte ma perchè l’hai rifatto??  Risposta … perchè sò de coccio!!!
 
La seconda prova ho mescolato semplicemente del latte allo zucchero e poi ho aggiunto la panna. Ho mantecato 4/5 volte, sempre dopo aver tenuto il tutto in congelatore, ognivolta, per circa 30/40 minuti. La cosa non mi convinceva, perchè la panna affiorava tutta in superficie mentre il latte era tutto sotto. Chissà perchè? …. l’ho buttato! Anche questo 🙁
 

Se avessi avuto, che ne so, una gelatiera forse forse non avrei buttato anche la terza prova.
E allora mi sono convinta a chiederene una a parenti ed amici e l’ho trovata!!!

 

 

Gelato Fiordilatte con Riso Soffiato alla Nutella

 

 
 
 

150 200 gr panna
350 gr latte
150 gr zucchero
vaniglia
50 gr di riso soffiato
200 gr nutella

Ho mescolato lo zucchero al latte fino a quando non si è completamente sciolto. Ho aggiunto la panna e poi ho versato il tutto nella vaschetta della gelatiera. Nel mio caso dopo circa 20/25 minuti il gelato era pronto.
Mentre la gelatiera faceva il suo lavoro ho sciolto la nutella a bagnomaria e ci ho versato dentro il riso soffiato. Ho mescolato bene.

 

 

Nelle ciotoline per il servizio ho messo la base di riso soffiato e nutella e poi il gelato appena pronto sopra. Ho decorato con altro riso soffiato
 
Servire subito!
 
Nota:
Ho conservato in congelatore un paio di porzioni che mi servivano per le foto del post, ma al momento di affondare il cucchiano il gelato era morbido e la base dura. Più tardi quando la base era più morbida naturalmente il gelato era sciolto.
Quindi ho pensato che la prossima volta che lo preparerò, mescolerò il gelato al riso soffiato con nutella in modo da avere un doppio effetto:
– il primo visivo, effetto variegato
– il secondo di consistenze, nel gelato morbido e cremoso il croccante del riso soffiato

 

 
 

Con questa ricetta dolce partecipo a Get an Aid in the Kitchen del blog Cucina di Barbara

 

No Comments

  • Barbara Lechiancole 14/07/2013 at 8:58 PM

    Eccomi! Finalmente sono riuscita a leggermi il tuo post, sono vagamente in ritardo con l'inserimento! Ho recuperato, ti ringrazio tanto e naturalmente fingers crossed! Baci

    Reply
  • Italians Do Eat Better 10/07/2013 at 1:07 AM

    Chissà che buono! Mi hai fatto venir voglia di gelato!

    Reply
  • Loredana 08/07/2013 at 8:48 AM

    Ce l'haa fatta!!! Bravissima…anche io ho di nuovo la gelatiera, me la passata la mia mamma!!!

    Reply
  • Dolci a gogo 08/07/2013 at 7:26 AM

    Tesoro ha un aspetto meraviglioso il tuo gelato, morbido e deliziosamente invitante e poi wow che gusto imperdibile!!Baci,Imma

    Reply

Leave a Comment